Unesco, Comitato, Daverio e …

Per proseguire nella procedura di riconoscimento Unesco delle nostre Mura, è stato nominato un Comitato scientifico. Tra i suoi membri è stato scelto lo storico dell’arte Philippe Daverio come “ambasciatore” per accompagnare da qui in avanti l’iter di candidatura. 161201 Unesco - Comitato - bgnews

Stante il giudizio “mente brillante, vivace ed illuminata come quella dello storico dell’arte Philippe Daverio” impossibile non condividere la sua affermazione: “Focalizzare l’attenzione sull’importanza del patrimonio storico e sull’eredità che ne deriva”…. lo stesso OdG Redondi - Mura - 18-01-00 bpensiero informatore di quell’O.d.G. del Consigliere Comunale Guglielmo Redondi (tra i fondatori dell’Associazione degli “Amici delle Mura”) che per primo e per la prima volta, quel lontano 11/09/1998 sollecitò l’Amministrazione affinché le nostre Mura fossero salvaguardate e si sperimentasse la strada per poterle inserire nei beni dell’Unesco. Se si fosse recepita fin da allora quella sensibilità….

Lato B da “riscoprire”!?!

Tante volte segnalato (14/5/2009 – 27/10/2011 – 1/12/2015 – 29/12/2015) dagli “Amici delle Mura” il “lato B” resta ancora dimenticato e perfino a rischio di gravi danni; il lato nord-ovest non è stato compreso nella convenzione con i Volontari per la pulizia del perimetro e, grazie ad una scellerata recente decisione, resta ancora proprietà del Demanio il quale non si è MAI interessato alle Mura di Bergamo e MAI si interesserà dati i ben più gravi problemi di salvaguardia del patrimonio storico nazionale.
N.B. solo nel 2008 sono arrivati dei fondi per il restauro ma solo per l’insistenza di alcuni parlamentari bergamaschi e non certo per iniziativa della Soprintendenza.

161127 mura lato b - eco

Finalmente un nuovo volume sulle Mura

Quanto mai opportuna una “rinfrescata” letteraria sul nostro principale monumento, data l’aria “unesca” che tira e soprattutto per il fatto che i libri storici, segnalati nella nostra “bibliografia” e ben più “corposi” della presente edizione, sono diventati ormai da anni introvabili se non presso le Biblioteche cittadine. Il testo estremamente preciso e sintetico dell’Arch. GM Labaa, storico e massimo esperto dell’opera ingegneristica, corredato dalle splendide fotografie di Federico Buscarino (che in alcuni casi, impietosamente, ha immortalato lo stato di degrado di alcuni punti), regalano alla città un volume che dovrebbe apparire nelle biblioteche di ogni Bergamasco.

161117 libro sulle mura - ecoLa scheda della Bolis Edizioni:
Le mura di Bergamo, oltre al valore storico e al pregio architettonico, sono un elemento imprescindibile del paesaggio storico urbano bergamasco e della stessa identità cittadina. Il libro, con un ampio apparato fotografico appositamente realizzato, ed una serie di immagini storiche, propone testi di elevata qualità scientifica ma di sintetica stesura e agevole lettura, affidati ad esperti della materia.
Titolo in edizione bilingue in Italiano e Inglese.
Introduzione di Leyla Ciagà. Testi di Renato Ferlinghetti, Gian Maria Labaa e Monica Resmini. Fotografie di Federico Buscarino.

Le famose “ruspe” a Bergamo? Sì… ma sulle Mura!

Geniale…  nouvelle cuisine, nouvelle architecture, new economy, new architecture ossia l’architettura creativa…. perchè stupirsi.. tutti sanno che per “restaurare”, la miglior cosa è abbattere e ricostruire… magari con il beneplacito di una maestà “sovrintendente”… è così come sarà fatto nei paesini medioevali toccati dal terremoto… o come è stato fatto, a suo tempo, per la Cappella Sistina e per l’Ultima Cena di Leonardo…. o no !?!?
161101 parapetti mura - eco e bgnews 161118 parapetti mura - bgpost

Nuove conferenze sulle città murate: grande assente l’Amministrazione di Bergamo

Ancora grazie a Padova, città che non ha mire Unesco, ma solo un sano desiderio di valorizzare tutti i propri tesori, senza giri di parole. Qui di seguito il programma di conferenze dal titolo: “Mura rinascimentali: oltre il restauro. Gestione, Manutenzione, Rivalutazione”, organizzate dal Comitato per le Mura di Padova, ancora una volta con l’intento di focalizzare l’attenzione su quel patrimonio storico che alcune città hanno avuto la fortuna di ereditare. In elenco, oltre Padova, si parlerà dei sistemi difensivi di Ferrara, Treviso, Verona, Marghera,Palmanova e Bergamo. Per la nostra città, assente ogni rappresentante dell’Amministrazione cittadina, interverrà, per l’Associazione Amici delle Mura di Bergamo, il presidente Ing. Franco Meani sul tema: “Le mura di Bergamo: proposte per farle rivivere”, venerdì 4 Novembre, ore 17, nella “Sala Anziani” di Palazzo Moroni, in via VIII Febbraio (dietro Piazza delle Erbe) a Padova.
161104 conferenza città murate -Urbs Padova1 161104 conferenza città murate -Urbs Padova2