Città Alta: la fontana di S.Agata “scomparsa”

santagat.jpgMi è capitato di trovare, sul sito del comune di Bergamo, una ricerca sulle fontane di Città Alta…e ciò mi ha fatto riflettere, ripensando alla mia giovinezza. Sono nato proprio in Città Alta nel lontano 1950 e ci ho abitato per circa trent’anni. Ricordo che noi bambini, d’estate, ci fermavamo volentieri a bere l’acqua freschissima delle numerose fontanelle e conoscevamo l’ubicazione di tutte! In particolare, abitando in via Salvecchio, mi recavo spesso a quella (detta di S. Agata) in fondo alla via, sotto ad un arco chiuso e di fianco al panettiere.
Ogni tanto mi piace ritornare in Città Alta, specialmente d’estate e qui ho trovato la sorpresa: quella fontanella non c’è più! Anzi, sarebbe meglio dire che materialmente non c’è più, ma ufficialmente esiste ancora nella succitata ricerca del comune (con tanto di foto).
Al suo posto sembra esserci (dico sembra perché non ho ben capito cosa sia) un esercizio commerciale che sfrutta probabilmente lo spazio dell’antica cisterna che era dietro…ma della fontana nessuna traccia!!!
Possibile che l’ufficio tecnico del comune abbia dato il permesso di eliminarla? E possibile che nessuno se ne sia accorto? Città Alta è molto cambiata e leggo spesso le polemiche che riguardano il come conservarla…ma accettare questi “colpi di mano” non mi sembra certo il modo migliore.
LETTERA FIRMATA
Città Alta: la fontana di S.Agata “scomparsa”ultima modifica: 2013-03-06T15:15:07+01:00da amicimura1a
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *