L’incomprensibile decisione di non acquisire le Mura

Mentre a parole si parla di grande interesse, sicuramente le “vere” ragioni della decisione non possono essere pubblicamente espresse. Un sindaco, che si ritrova la possibilità di entrare nella storia del monumento, come Rocco Cedrelli che acquisì i baluardi, non può rinunciarvi se non perchè malamente influenzato. Perfino l’acquisizione dell’Accademia Carrara era considerato da alcuni un “gravoso fardello” ma cosa sarebbe Bergamo senza di essa? E qualcuno pensa forse che all’inizio dell’opera, Venezia disponesse di tutti i ducati che furono spesi? E qualcuno può pensare ancora che lo Stato interverrà a valorizzare le Mura perchè gli appartengono? La realtà è che se offri gratis un Ferrari a una persona che ama andare solo in bicicletta non ti dirà mai che il vero motivo è il suo disinteresse, ma accamperà scuse sulla spesa del bollo, della benzina, ecc. Meditate gente, meditate…

L’incomprensibile decisione di non acquisire le Muraultima modifica: 2015-02-27T16:58:00+00:00da amicimura1a
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *