Segnalazione di interessanti iniziative

BergamoMedioevaleII2017-2904 Invito-RossiTosca_BergamoScolpita1
Domenica 30 aprile 2017 alle ore 15:00, nella Sala Consiliare del Comune di Covo (BG)
la presentazione della pubblicazione: “GLI OROBI. ALLE RADICI DELLE GENTI BERGAMASCHE“. Interverranno gli autori: Giancarlo Minella e Adriano Gaspani. Introduzione di Marco Merisio e, nel pomeriggio, sarà presente uno stand di Terra Orobica presso cui sarà possibile acquistare il libro.
Per informazioni: info@terraorobica.net

Personaggi storici bergamaschi : Pinamonte da Brembate

PinamontePinamonte da Brembate (Bergamo, 1200 – Bergamo, 1266)
Nato in agiata famiglia di conti originaria di Brembate Sopra, venne indirizzato dai genitori agli studi ecclesiastici, ove si distinse tanto che all’età di 18 anni venne ammesso all’Ordine dei Frati Predicatori direttamente da San Domenico.
Qui abbandonò il suo nome anagrafico, Pinamonte Pellegrini, assumendo quello di Pinamonte da Brembate (anche se in alcuni documenti è identificato come Pinamonte Brembati), in onore del paese di cui il suo casato era originario.
Nel corso degli anni si distinse poi per l’attività di predicatore, la cui sua fama varcò ben presto i confini della provincia orobica. La notorietà e l’autorità acquisita gli permisero di essere incaricato a dirigere l’organo dell’Inquisizione, appena insediato nella città di Bergamo.
In tale attività si adoperò molto « …per la difesa et il mantenimento della cristiana verità et religione » e le sanzioni amministrative imposte agli eretici, unite alle donazioni e ai proventi dell’elemosina, gli permisero di fondare quel convento di Santo Stefano che fu successivamente distrutto nel 1561 per permettere la costruzione del “Fortino di S.Domenico” nell’ambito delle Mura Venete.
Tuttavia l’opera per la quale passò alla storia fu la fondazione dell’ente denominato “Opera Pia Misericordia Maggiore” (MIA). Continua a leggere

Santa Maria Maggiore

1137 – inizia la costruzione di Santa Maria Maggiore come ex-voto per il superamento della carestia, sulla base di una omonima e più antica chiesa del 700 … fin dalla sua costruzione di proprietà della municipilità. Nel 1265 nasce la MIA cui verrà affidata fino ai giorni nostri la cura di questa stupenda costruzione, arrichitasi via via nei secoli. Il vincolo che la tutela è il n.° 38 Santa Maria Maggiore ed un’ottima produzione di P.T.B. (Produzioni Televisive Bergamo) ne mostra fino ai più reconditi particolari. Ne mostriamo di seguito un estratto :

 http://amicidellemura-bergamo.myblog.it/media/02/01/2480673980.wmv Santa Maria Maggiore – trailer